Il Consiglio di oggi dimostra ancora l’inadeguatezza della amministrazione destrorsa. Un’Assise convocata per la votazione di atti in scadenza con all’ordine del giorno la votazione del presidente, ma che ha dato espressione della confusione che oramai è parte integrante delle scelte dell’Amministrazione. Poco interesse per la città, poca coesione e poca politica. L’entusiasmo della maggioranza per il Consiglio del 28 maggio si è spento velocemente. Il recepimento dei 40 milioni non sanerà l’incapacità amministrativa. Il tempo sprecato non tornerà e le scelte sbagliate o mai prese avranno un seguito. Come opposizione siamo sempre più convinti che la città meriti di più. Il cambiamento tanto decantato si è dimostrato inesistente e l’egoismo della maggioranza continua a prendere il sopravvento rispetto le esigenze della città e dei suoi cittadini.

Bianca Andretta, Angela Blasi, Angela Fuggetta, Roberto Falotico, Vincenzo Telesca

Lascia un commento: