In previsione della prossima seduta del Consiglio Comunale della Città di Potenza, convocata per venerdì giugno 2020, le associazioni promotrici dell’appello in favore dello stanziamento di maggiori risorse per le politiche sociali, di accoglienza dei migranti, di sostegno alla disabilità e del diritto allo studio hanno inviato una lettera al Presidente del Consiglio Comunale Francesco Cannizzaro e agli esponenti di tutte le forze politiche presenti all’interno dell’Assemblea Cittadina.

Nella comunicazione si ribadisce l’importanza della discussione aperta all’interno del Consiglio, dal momento che l’emergenza COViD-19 ha messo davanti agli occhi di tutti la reale possibilità di una vera e propria esplosione del disagio sociale che potrebbe portare, nel caso in cui le Istituzioni non riescano a dare una risposta sistemica e completa, ad un incremento dell’usura o all’ulteriore incremento delle situazioni di disagio sociale e di povertà sull’intero territorio comunale e regionale.

Particolarmente importante è poi il ruolo che la stessa Città di Potenza ricopre come Capoluogo di Provincia e di Regione che, secondo il variegato mondo associativo a sostegno di questa richiesta, non può non essere quello di comunità guida per l’intera Regione Basilicata, anche sottolineando l’importanza di un confronto fra Enti Locali e Amministrazione Regionale.

Particolare attenzione va posta sul potenziamento dei Piani Sociali di Zona, degli interventi volti all’accoglienza dei migranti presenti sul nostro territorio e delle iniziative dirette all’aumento delle risorse (materiali ed immateriali) in sostegno al diritto allo studio e alla condizione giovanile e studentesca del potentino.

I lavori della seduta del prossimo 12 giugno del Consiglio Comunale possono rappresentare uno spartiacque concreto fra il pre e il post pandemia, con una risposta completa e coordinata da parte di tutte le Istituzioni locali e regionali, in sostegno dei bisogni reali della cittadinanza nel suo complesso e delle richieste del mondo associativo e del volontariato, da sempre disponibile ad un confronto con la politica e le Amministrazioni. In sostegno delle richieste del mondo associativo è stata attivata una petizione online sulla piattaforma Change.org, consultabile all’indirizzo http://chng.it/W97mZh4mSz.

ANPI Sezione di Potenza, Rete degli Studenti Medi Potenza, Coordinamento Democrazia Costituzionale Potenza, Associazione Insieme Potenza, WWF Potenza, Arci Basilicata, Libera Basilicata, Associazione Famiglie FuoriGioco Potenza, Esse Basilicata, AIPD – Associazione Italiana Persone Down Potenza, Associazione Lucana Autismo, GVS – Gruppo Volontariato Solidarietà Potenza, Comitato Promotore ETS Marisol Lavanga, Caritas Diocesana Potenza, CIF provinciale Potenza, Libera Università delle Donne, Le rose di Atacama, CGIL Basilicata, CISL Basilicata, UIL Basilicata

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui