C’è grande fermento in questi giorni nella zona adiacente all’Ospedale Madonna delle Grazie di Matera: finalmente è iniziata infatti la costruzione del famoso “ospedale da campo” donato all’Italia dal Qatar che sarà realizzato, dopo Potenza, anche nella Capitale della Cultura europa del 2019.

 

Un’opera importantissima presentata durante la Pandemia Coronavirus come struttura alternativa e di rinforzo ai nosocomi già esistenti per prevedere un primo intervento per pazienti asintomatici, come l’isolamento, in aiuto delle terapie intensive, prese d’assalto lo scorso marzo con pazienti Covid 19.

La Protezione Civile Basilicata, iniziando i lavori due giorni fa, ha già portato a compimento il montaggio della struttura, con le tende e le coperture adatte. Ora nel mese di giugno dovranno entrare in gioco elettricisti e carpentieri in maniera tale da poter concludere per intero l’iter di costruzione di questa struttura.

Questo ospedale arriva a Matera dopo non poche polemiche accadute negli ultimi mesi in tutta la provincia. infatti, per la struttura da campo era stata inizialmente individuata l’area di Policoro, sulla costa metapontina: Ministero della Salute, regione Basilicata e l’Amministrazione comunale policorese avevano raggiunto dal principio un accordo, poi saltato (ne abbiamo parlato anche qui).

Ora questo dono, arrivato dall’emiro del Qatar, sarà realizzato nei due capoluoghi di provincia e sarà a disposizione di tutti i lucani nel caso, più brutto possibile, di una recrudescenza del virus SARS-Cov2 nel prossimo autunno.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui