“Ringrazio il vice ministro Bignami per la puntuale risposta di oggi in Aula, che non è solo la risposta a un’interrogazione ma ad oltre 28.000 medici veterinari liberi professionisti e a tutte quelle categorie che possono produrre rifiuti pericolosi come effetto della loro attività e che erano preoccupati per gli aggravi economici del nuovo obbligo entrato in vigore il 1° gennaio 2023”.
Lo dichiara il senatore di Fratelli d’Italia Gianni Rosa durante la seduta di oggi in Senato.
“Il suddetto obbligo infatti, prevede di nominare il consulente per la sicurezza dei trasporti su strada di merci pericolose, che destava molte preoccupazioni specialmente ai piccoli studi veterinari, considerato che i rifiuti sanitari speciali prodotti dall’attività veterinaria sono già gestiti a norma di legge. Non solo i veterinari inoltre, ma molti cittadini chiedevano chiarimenti su detto obbligo e stamattina hanno avuto una risposta esaustiva da parte del Governo. Non posso quindi che elogiare l’attenzione che questo esecutivo sta riservando a tutti i cittadini, con risposte puntuali e concrete mettendo anche a disposizione gli uffici tecnici. Finalmente lo Stato, con il suo apparato burocratico, è al servizio di cittadini, ricostruendo quel rapporto di fiducia e di collaborazione che si era perso”, conclude Rosa.

Sen. Gianni Rosa

Lascia un commento: