La conclusione delle festività natalizie rappresenta da sempre un momento di bilanci dell’anno appena trascorso e, per ciò che riguarda il settore turistico- culturale di Matera, i numeri per l’anno 2022 sono da considerarsi a dir poco insoddisfacenti.

Ad affermarlo in un comunicato stampa il consigliere comunale di Matera, Francesco Lisurici (Italia al centro “Noi moderati”), il quale pone l’accento sul dimezzamento di presenze in città nell’anno appena terminato, rispetto all’anno 2019 quando l’importo della tassa di soggiorno incassata ha sfiorato i due milioni di euro contro i circa novecento (900)mila del 2022. A parere di Lisurici, “gli operatori turistici si ritengono delusidall’emergere di questi dati ma auspicano certamente in un’inversione di tendenza, a partire già dall’anno corrente”.Il consigliere comunale nel sottolineare a esempio, “la mancata organizzazione di un evento importante per Matera, quale il Presepe vivente nei Sassi, e rivolgendosi all’amministrazione comunale, rimarca l’esigenza di porre in essere per tempo la programmazione e la pianificazione di manifestazioni ed eventi così strategici per il turismo materano. Registriamo inoltre- dichiara Lisurici- molte lamentele rispetto ai disservizi creati dalla produzione cinematografica, nonché a tempistiche di comunicazione discutibili per ciò che riguarda il concerto di Gigi D’Alessio, ufficializzato solo nella seconda metà di dicembre, quando ormai le prenotazioni presso le strutture ricettive erano già tutte programmate.

La città di Matera – conclude il consigliere Lisurici- ha le giuste potenzialità di attrarre almeno due milioni di turisti ogni anno e, dunque, l’auspicio e l’invito rivolto alla maggioranza, è quello di cambiare rotta e metodo cominciando a lavorare nel verso giusto, e investendo (non semplicemente spendendo) le risorse rivenienti soprattutto dalla tassa di soggiorno”.

Francesco Lisurici
Consigliere comunale
Italo al Centro- Noi Moderati

Lascia un commento: