Sono state più di 160 le autocertificazioni per il Bonus Gas inoltrate con il supporto del L’Altra Ruoti.

Un aiuto concreto, arrivato dopo l’indisponibilità del Comune di Ruoti di aprire uno sportello apposito per sostenere quanti ne avessero bisogno.

L’autocertificazione, infatti, poteva essere presentata solo per via telematica al sito API-Bas, attraverso lo SPID. Questa procedura ha comportato una difficoltà sia per chi non possedeva la firma digitale sia per chi non fosse dotato di uno scanner, perché la firma olografica, prevede necessariamente la stampa della domanda, la firma e la successiva scannerizzazione per poter caricare il documento sul portale API-Bas.
Difficoltà oggettive che L’Altra Ruoti ha saputo cogliere, fornendo un supporto, replicato in diverse giornate, l’ultima il 29 dicembre u.s. mettendosi a disposizione della gente.
Infatti, per il capogruppo consiliare L’Altra Ruoti, Leonardo Pizzuti le difficoltà che si sarebbero verificate per la presentazione delle richieste per il bonus gas, erano intuibili fin da subito, per questo: «in qualità di consiglieri, abbiamo chiesto all’amministrazione di istituire uno sportello ad hoc a sostegno di tutte quelle persone che ne avessero bisogno. La risposta è stata che non vi era alcuna necessità, perché era possibile delegare terzi alla presentazione. Consci che questa non fosse una soluzione, L’Altra Ruoti ha deciso di non creare sterili polemiche ma di agire e tamponare a quello che secondo noi era una mancanza dell’amministrazione. Il riscontro delle persone che si sono rivolte a noi ci ha dato ragione, più di 160 concittadini hanno inoltrato la domanda con il nostro supporto. Il sollievo e la gratitudine di chi si è visto risolvere quello che per loro era un problema, sono stati momenti di vicinanza e condivisione con i nostri concittadini».

Ufficio stampa L’Altra Ruoti

Lascia un commento: