La seconda e la quarta Commissione consiliare permanente, riunitesi oggi in seduta congiunta, hanno licenziato a maggioranza la delibera di Giunta regionale inerente la proposta di “Piano Annuale delle Attività della Fondazione Lucana Film Commission – Annualità 2022. Presa d’atto e finanziamento”. In seconda commissione hanno votato a favore Coviello, Cariello, Sileo, si sono astenuti Braia e Perrino, contrari Cifarelli e Bellettieri. In quarta Commissione hanno espresso parere favorevole Coviello, Sileo e Polese, si è astenuto Perrino, contrari Cifarelli e Bellettieri.

La Giunta regionale contribuisce al finanziamento del Piano delle attività della Fondazione LFC per un importo pari a 1.040.000,00 euro. Il contributo ordinario annuale dei Soci Fondatori è pari a 100.000,00 euro. Quattro le linee di intervento previste dal Piano: attività di internazionalizzazione – Berlinale (50.000 euro); promozione del settore audiovisivo e del territorio lucano (30.000 euro); sostegno e incoming produzioni nazionale e internazionale (560.000 euro); interventi sul territorio lucano, progetto Rocco Scotellaro (70.000 euro). A queste risorse si aggiungono le spese di funzionamento della LFC pari a 430.000 euro, per un totale complessivo delle uscite previste di 1.140.000,00 euro.

In apertura di seduta è stato audito il capo di Gabinetto del Presidente della Giunta regionale, Michele Busciolano il quale ha parlato di discrasie amministrative che hanno inciso sulla tempistica del Piano per l’annualità 2022 ed ha auspicato che il Piano per il 2023 giunga quanto prima nelle Commissioni competenti così da assicurare il normale iter di discussione.

Il presidente della II CCP, Luca Braia, ha definito il licenziamento della delibera di Giunta regionale “un atto di responsabilità da parte dei componenti delle due Commissioni per rendere disponibili fondi ad una Fondazione che in passato tanto bene ha fatto alla nostra regione e che, in questi ultimi quattro anni, si è limitata a fare ordinaria amministrazione senza incidere sulle dinamiche virtuose. Data la tempistica – ha sottolineato – non siamo in grado di fornire indicazioni su un Piano che diventa, alla fine, un consuntivo. Sarà fondamentale poter dare un contributo costruttivo sul piano 2023 e, per questo, chiediamo che venga inviato prontamente alle Commissioni così da fare un approfondimento più pertinente”.

La presidente della quarta Commissione consiliare, Dina Sileo, ha spiegato che è “Stato avviato un processo di riforma dello Statuto della LFC per renderlo maggiormente adeguato alla realizzazione dei fini istituzionali dell’ente, abrogando la figura del Direttore le cui funzioni sono attribuite al Consiglio di Amministrazione; introducendo e disciplinando la figura del Direttore Amministrativo; prevedendo la gratuità delle cariche dell’organo amministrativo della Fondazione salvo che per i componenti del Consiglio di Amministrazione; modificando il numero dei componenti il Consiglio di Amministrazione (5 membri, di cui tre indicati dal socio fondatore Regione Basilicata; nominando, all’interno del Consiglio di Amministrazione, un Vicepresidente”. Nell’esprimere l’augurio che si giunga presto ad una legge sull’audiovisivo che regoli tutte le attività, la Sileo ha comunicato la volontà di audire il Consiglio di amministrazione per avere contezza sulle attività che si vogliono mettere in campo.

E’ intervenuto il consigliere Cifarelli il quale si è soffermato sulla mission dell’Apt che – ha detto – “E’ bene ricordare è Azienda di promozione territoriale e non turistica che dovrebbe occuparsi anche di cinematografia” ed ha ribadito l’importanza di innescare sinergie tra enti affinché ci siano dei virtuosismi”. Il consigliere Perrino ha chiesto conto di un ordine del giorno approvato in Consiglio regionale nel novembre 2021 con il quale si impegnava il Presidente della Giunta regionale a valutare l’integrazione delle funzioni della Fondazione regionale, denominata “Lucana Film Commission” in maniera da indirizzarne l’evoluzione in Fondazione “Lucania Film and Game Commission”.

Erano presenti ai lavori delle Commissioni seconda e quarta oltre ai presidenti Braia (Iv-RE) e Sileo (Gm), i consiglieri Bellettieri (FI), Cifarelli (Pd), Cariello (Lega), Coviello (FdI), Polese (IV-RE), Perrino (M5s).

Lascia un commento: