Di concerto con la Regione Basilicata, l’ASP ha prorogato al 15 aprile 2023 i rapporti di lavoro a tempo determinato in scadenza a fine anno del personale assunto con le risorse del Piano Triennale dei Fabbisogni (PTFP). Sono 65 le unità interessate: 8 assistenti amministrativi, 25 c.p.s. infermieri, 3 c.p.s. tecnici di laboratorio, 4 collaboratori amministrativi prof.li, 3 dirigenti biologi, 8 dirigenti veterinari area c, 14 operatori sociosanitari. Come spiegato nel Piano dei fabbisogni di personale i posti sono stati coperti, nelle more di perfezionamento delle procedure concorsuali, con assunzioni a tempo determinato in anticipazione dell’attuazione del PTFP al precipuo scopo di fronteggiare le carenze di personale in essere e di assicurare i livelli quali-quantitativi prestazionali. L’ASP Basilicata ha inoltre proceduto alla proroga dei rapporti di lavoro a tempo determinato, in scadenza a fine anno, del personale assunto per le attività di contrasto al COVID. Sono 29 le unità lavorative interessate di cui 3 C.P.S. Infermieri, 3 C.P.S. Tecnici di Laboratorio, 1 Dirigente Biologo e 21 Operatori Socio Sanitari. Ciò al fine di assicurare continuità all’azione svolta dalle USCO attivate nel 2020 e di mantenere attivi i nuclei COVID presso i POD di Venosa e Chiaromonte, garantendo le attività di testing e vaccinali. Altresì, al fine di assicurare la dovuta continuità alle attività di contact tracing attesa la scadenza a fine anno, non ulteriormente prorogabile, del personale di cui all’OCDPC n.709 del 24.10.2020. Apprezzamento per le azioni messe in essere viene espresso dall’Assessore Francesco Fanelli secondo il quale “con gli atti adottati dall’ASP la Regione Basilicata dedica particolare attenzione ad assicurare la continuità delle attività pur a fronte del contingente momento di transizione”.

Lascia un commento: