Il Consiglio regionale della Basilicata ha approvato all’unanimità il Programma annuale 2022 e il Programma triennale 2022-2024 dei Lucani nel Mondo.

Sono pari a duecentomila euro i fondi destinati per le attività a favore dei Lucani nel Mondo per l’anno in corso mentre ammontano a centodiecimila euro i fondi recuperati dal Programma 2019 per progetti finanziati ma non realizzati e assegnati per nuove attività.

Tante le iniziative in programma che hanno ottenuto il via libera dalla Commissione regionale dei Lucani nel mondo. Alla Federazione delle Associazioni e Circoli lucani in Piemonte per il progetto di promozione della Basilicata culturale – agroalimentare – turistica assegnati 20 mila euro, all’Associazione culturale Circoli dei lucani – Bologna, per la realizzazione di attività culturali mediante la rappresentazione della lucanità con mostre pittoriche e fotografiche destinati 10 mila euro e altrettanti all’Associazione Mutual Benefit Society “San Rocco Montescaglioso” per il progetto “Scritture a Vivavoce” dai lucani nel mondo, un laboratorio che nasce come spazio creativo a cui sono chiamati a partecipare autori di origine lucana con l’obiettivo, soprattutto per coloro che vivono all’estero, di tenere in vita la pratica e la scrittura di invenzione in lingua italiana. Ottomila euro sono i fondi destinati all’Associazione dei Lucani in Perù per la creazione della Piattaforma formativa digitale “Lucania” e 17 mila euro quelli a favore della Federazione delle Associazioni Lucane in Germania che ha presentato un progetto di promozione e valorizzazione della Basilicata e delle sue eccellenze enogastronomiche quali vino e olio in terra tedesca.

In riferimento alle somme rinvenienti dal Programma annuale 2019, ammontanti complessivamente a 110 mila euro, la Crlm ha deciso di finanziare 13 nuovi progetti.

La programmazione del triennio 2022-2024 ha come obiettivo primario il supporto a tutti i sodalizi affinché nessuno possa restare indietro anche alla luce degli avanzati sistemi di video-web-meeting che possono costituire un trampolino per il rafforzamento del network tra i circoli di tutto il mondo. Parola d’ordine, dunque, fare rete e creare relazioni tra tutte le associazioni lucane presenti nei quattro continenti.

Sono intervenuti nel dibattito i consiglieri Giorgetti e Sileo (Gm), Braia (Iv-RE).

Precedentemente l’Assemblea regionale ha approvato all’unanimità la delibera di Giunta regionale relativa ai criteri e alle modalità di concessione dei contributi per gli interventi di solidarietà in favore degli emigrati lucani nei paesi dell’America Latina, anno 2020/2021. I contributi saranno concessi a favore delle Federazioni delle Associazioni degli emigrati lucani fino alla somma di euro 50 mila per ciascun progetto dopo dettagliato rendiconto da parte delle stesse Federazioni. Gli interventi riguardano forniture di opere, beni e servizi, anche di carattere sanitario e scolastico. I criteri tengono conto dell’assenza di strutture scolastiche e sanitarie finanziate con il concorso dei fondi rivenienti dalla legge regionale n.43/98. Sarà data priorità al completamento dei progetti già avviati e finanziati alle Federazioni e/o Associazioni degli emigrati con il contributo riveniente dalla stessa legge regionale.

Lascia un commento: