“È un bene che la Società FAL abbia deciso di mantenere il Biglietto Integrato Autobus – Treno, ma va raccontata la verità ai Lucani, perché una bugia raccontata due volte non diventerà mai una verità”, è quanto afferma il consigliere di FI Gerardo Bellettieri che aggiunge: “”Circa tre giorni fa l’edicola Summa di Avigliano rivendita autorizzata, preannunciava dalla propria pagina facebook, che a seguito di una comunicazione, gli utenti dovevano in fase di emissione decidere se l’abbonamento fosse per i treni o per gli autobus, a partire dal 1 Gennaio 2023. Nella giornata di ieri, invece, con nota il Direttore Dott. Matteo Colamussi comunica che linee Lucane non sono interessate dal provvedimento di separazione tariffaria, e che ritiene superfluo l’incontro convocato dal Sindaco Mecca di Avigliano”.

“Trovo assurdo che invece di ammettere l’errore e chiedere scusa ai lucani – afferma Bellettieri -, si cercano scuse kafkiane, snobbando addirittura la richiesta del Sindaco ritenendola superflua. Vorrei sottolineare, essendo io un rappresentante delle istituzioni, di non aver sollevato una polemica senza cognizione di causa, ma da persona informata sui fatti che vuole garantire da un lato ai cittadini lucani un servizio moderno ed efficiente e dall’altro tutelare i lavoratori, risorse importanti per la Basilicata”.

“In Basilicata – conclude Bellettieri – quando si accusa di non verità, siamo abituati a darne spiegazioni e motivazioni a supporto, non ci limitiamo ad una mera citazione”.

Lascia un commento: