“Cosa succede all’ASM di Matera? Come mai siamo a fine 2022 e non si approva ancora il bilancio consuntivo 2021? E cosa fa la Regione di fronte a tali mancanze”?

Sono alcune domande che ho inserito all’interno di una interrogazione consiliare presentata oggi.

La questione posta non è solo una questione formale, ma sostanziale, perché può determinare conseguenze nei confronti della dirigenza aziendale. Intanto, il ritardo finora accumulato evidenzia una preoccupante discrasia tra Direzione generale e uffici competenti e compromette un’efficace valutazione dei risultati di gestione conseguiti nell’anno precedente, pregiudicando una più efficace programmazione dei servizi e delle attività da realizzarsi.

Rimangono comunque inspiegabili i motivi di questo ritardo. Come ebbi modo di dire in Consiglio regionale, non vorrei che ci siano difficoltà serie nel riuscire a chiudere il consuntivo 2021 in pareggio e che per raggiungere tale obiettivo si vogliano impropriamente spostare somme sulle attività cosiddette Covid.
Anche questa criticità si aggiunge alle tantissime questioni segnalate e denunciate in questi ultimi mesi circa il senso di abbandono nella Sanità, specie della Provincia di Matera, nella completa indifferenza del governo regionale. A fronte di tutto questo, la direttrice generale dell’ASM di Matera ha trovato il tempo di farsi nominare anche commissaria del CROB di Rionero.

Roberto Cifarelli, capogruppo Pd

Lascia un commento: