I professionisti iscritti all’Ordine dei Tsrm e delle Pstrp di Potenza e Matera voteranno per il rinnovo del Consiglio Direttivo e del Collegio dei Revisori dei Conti, in terza convocazione, il 26 (dalle 9:00 alle 18:00) e il 27 dicembre (dalle 9:00 alle 19:00) prossimi presso la sede dell’ente in Via della Tecnica, 18 a Potenza. In occasione dell’importante appuntamento di partecipazione democratica la presidente uscente, Arcangela Lovaglio, nuovamente ricandidata, ha tracciato un bilancio del lavoro svolto per migliorare la vita professionale dei propri colleghi a livello provinciale, regionale e nazionale.

Negli ultimi quattro anni abbiamo potuto certamente capire -ha sottolineato Lovaglio- l’importanza dell’essere uniti, della collaborazione e della solidarietà. L’emergenza sanitaria ha rafforzato questa convinzione mettendoci a dura prova. I nostri iscritti, che vorrei subito ringraziare in premessa, hanno saputo affrontare i sacrifici non solo dimostrando grande professionalità ma sopratutto grande umanità. Abbiamo visto, in questi anni, come il lavoro di squadra abbia dato buoni frutti nonostante l’ormai atavica carenza di organico che speriamo sia affrontata presto dalle nostre istituzioni”.

L’auspicio è che “il nostro Ordine sia capace di continuare sulla strada del dialogo e della condivisione nella consapevolezza di appartenere tutti alla grande famiglia di chi lavora nel servizio sanitario. In questi anni abbiamo cercato e vorremmo continuare a favorire i rapporti con l’Università e la formazione post-lauream, migliorare la nostra capacità comunicativa attraverso il potenziamento dei social media e la rassegna stampa.

Particolare attenzione -ha continuato Arcangela Lovaglio- l’abbiamo dedicata alla lotta contro all’abusivismo, favorendo l’iscrizione all’ordine di tutti i professionisti ma abbiamo anche cercato di implementare i servizi di supporto e consulenza agli iscritti ed abbiamo promosso convenzioni con enti sociali, commerciali e formativi. In questi anni abbiamo lavorato per migliorare la visibilità dei 19 profili professionali, oggi 18, incontrando le istituzioni ed organizzando occasioni di incontro con i cittadini, le associazioni e gli studenti delle scuole secondarie. Tra i nostri obiettivi c’è stato e ci sarà quello di favorire la nascita della Dirigenza delle Professioni Sanitarie delle aree afferenti al nostro Ordine e l’istituzione degli specifici incarichi di funzione come previsto dal CCNL”.

Lovaglio ha, inoltre, ricordato “l’importante congresso organizzato a Matera che ha visto per la prima volta in Basilicata il Comitato centrale della federazione nazionale del nostro Ordine. È stata quella l’occasione per discutere delle tematiche più importanti che riguardano le nostre professioni e per confrontarci su argomenti che dovranno essere approfonditi ulteriormente in futuro. Alla vigilia delle nuove elezioni il nostro è un Ordine con i conti in regola, sano e unito dalla voglia di lavorare bene, soprattutto, per garantire ai cittadini il migliore servizio possibile e tutta l’umanità di cui chi si rivolge al servizio sanitario ha bisogno”.

Lascia un commento: