Il programma operativo sotto la “gestione” Bardi è stato approvato un giorno prima della data di approvazione del PO FSE 14/20 (approvato il 17 dicembre 2014) e ben 8 mesi prima della data di approvazione del FESR 14/20 (approvato addirittura in agosto del 2015).

Ovviamente i confronti sono rapportati alle rispettive scadenze del 31 dicembre 2014 e 31 dicembre 2022. Bisogna fare i complimenti al Direttore generale Alfonso Morvillo per questo risultato. Si tratta sia di una miglioria rispetto al passato, ma anche di una risposta con i fatti alle critiche che dalla sinistra e dai sindacati (sempre più soggetti politici) sono giunte all’indirizzo dell’amministrazione Bardi. La nuova programmazione del Governatore avviene con una nuova autorità di gestione, archiviando di fatto l’epoca Pittella anche per quanto riguarda la gestione dei fondi europei.

Il cambiamento sta avvenendo: nuova programmazione, nuova governance. “Vino nuovo in otri nuovi”.

scrivici@ilcorrierelucano.it

Lascia un commento: