L’assessore regionale alle Infrastrutture Donatella Merra ha convocato per domani mattina alle ore 9.30, presso l’Assessorato, un tavolo emergenziale con Anas, Protezione Civile, sindaco di Maratea, l’Ufficio difesa del suolo e l’Ufficio Infrastrutture, per valutare i danni e le immediate misure di contenimento da assumere dopo la frana che ha colpito Maratea nelle prime ore di questa mattina, provocando la caduta a valle dei detriti sulla SS18 sino alla spiaggia.

L’assessore Merra rammenta che “la SS 18 è un’arteria fortemente condizionata dai fenomeni di caduta massi in tutta la sua estensione soprattutto per questo sono stati avviati e procedono celermente i necessari lavori, per complessivi 47 mln di euro, della variante alla SS18 secondo il cronoprogramma prefissato”. “Si tratta, in particolare, della realizzazione di due tratti in galleria che – ha aggiunto – risolveranno definitivamente queste criticità ma nel frattempo fronteggeremo con tutte le risorse a nostra disposizione l’annoso problema della caduta massi che compromette la sicurezza viaria della comunità di Maratea e di tutti gli utenti che utilizzano quel percorso. Dopo l’incontro di domani saranno forniti ulteriori aggiornamenti sulle decisioni adottate.

La Regione – ha concluso l’assessore Merra – come già avvenuto per gli eventi calamitosi di metà ottobre scorso che colpirono le frazioni Castrocucco e Contrada Marina, è al fianco della Comunità marateota scossa da questi infausti eventi e la sosterrà sia in termini di interventi e finanziamenti che con tutta la solidarietà umana necessaria”.

Lascia un commento: