La Giunta regionale ha approvato la delibera con la quale sono stati assegnati fondi per circa 3,7 mln di euro, per il triennio 2022-2024, alle Aziende del trasporto pubblico locale per l’acquisto di autobus ecologicamente più sostenibili, a beneficio delle tratte urbane.
Lo ha dichiarato l’assessore alle infrastrutture Donatella Merra che ha espresso soddisfazione per questi ulteriori investimenti indirizzati al rinnovo del parco rotabile circolante su gomma per i servizi di trasporto pubblico locale.
“La strategia regionale – ha dichiarato l’assessore Merra – è quella di garantire alla comunità un servizio moderno e performante, per una mobilità efficiente e sempre più sostenibile perché a basso impatto ambientale. Ricordiamo, inoltre, che questa estate abbiamo già approvato un programma per l’acquisto di oltre 200 autobus per il trasporto extraurbano, investendo più 32 mln di euro, finalizzato all’acquisto di mezzi ibridi o con motorizzazioni tecnologicamente avanzate e quindi meno inquinanti.
Nel dettaglio, il programma stabilisce la totale sostituzione degli autobus dei servizi comunali/urbani con Classe di emissione Euro 1 ed Euro 2 per i quali sono previsti contributi fino a 200 mila euro per automezzo, nonché la sostituzione, anche parziale, degli autobus con Classe di emissione Euro 3, assegnando a ciascuna azienda un contributo base di 50.000 euro.
L’assessore Merra ha ringraziato l’Ufficio regionale Trasporti per aver saputo mettere in pratica gli indirizzi strategici generali attraverso soluzioni coerenti e ottimali sia per gli interessi pubblici che per l’azione degli operatori.
“Abbiamo avviato un processo trasformativo dei servizi di Tpl – ha concluso l’assessore Merra – tanto dal punto di vista della sostenibilità che dell’ammodernamento del settore e continueremo finché questa autentica rivoluzione della mobilità regionale non giungerà alla piena concretizzazione. Il rinnovo completo del parco autobus è un tassello fondamentale di questo processo storico di trasformazione, dopo la stipula di un contratto nuovo e sostenibile per i cittadini e le aziende. Resta l’ultimo step, pronto da attuare, l’istituzione dell’Agenzia unica della Mobilità e delle Reti.

Lascia un commento: