“Apprendiamo dalla stampa che sono a rischio decine di posti di lavoro per l’incapacità da parte delle imprese, che garantiscono servizi mensa di far fronte al rincaro delle bollette energetiche. E’ una emergenza ampiamente prevedibile. Non da oggi, infatti, chiediamo sostegni diretti a favore delle imprese lucane per far fronte al rincaro della bolletta energetica. Finanche in Consiglio regionale avevamo chiesto, come gruppo di Iv, attraverso un emendamento specifico di inserire anche le aziende lucane tra i beneficiari del bonus gas. Dalla maggioranza di centrodestra che governa la Regione, purtroppo, abbiamo ottenuto solo dinieghi e silenzio”.
Lo dichiara il vicepresidente del Consiglio regionale della Basilicata e candidato capolista alla Camera dei deputati per il proporzionale con Azione – Italia Viva – Calenda, Mario Polese che spiega: “Non ci voleva chissà quale capacità profetica per comprendere che l’aumento del costo dell’energia avrebbe creato non poche difficoltà al mondo imprenditoriale lucano. Aiutare il mondo produttivo a superare questa ennesima fase emergenziale, dopo le difficoltà legate alla pandemia da Covid, rimane una priorità da affrontare con la massima urgenza”. “Per scongiurare danni ulteriori e dare ‘ristoro’ all’impresa lucana chiediamo alla Regione Basilicata di intervenire con urgenza per sostenerle e per tutelare servizi essenziali per i cittadini”, conclude Mario Polese.

Lascia un commento: