“Fa sorridere chi oggi brandisce il tanto decantato vessillo della lucanità e solo 4 anni fa si rifugiava in un collegio sicuro in Campania perchè i cittadini della Basilicata lo bocciarono clamorosamente nonostante la notevole rete di potere messa in campo sul territorio. Oggi, questa sinistra lucana che si fa eleggere in Campania e che molto probabilmente continuerà a farsi eleggere in Campania, vuole dare lezioni di lucanità, ma si copre solamente di ridicolo. La lucanità è un impegno verso il territorio. Chi ha governato per 30 anni la nostra regione non ha oggettivamente reso un servizio ai lucani, ma semmai ha costruito carriere personali e familiari sulle spalle dei lucani. I cittadini lo sanno bene, si sono espressi in passato e sono convinto che si esprimeranno in favore di Fratelli d’Italia, del centrodestra e del cambiamento anche alle prossime elezioni politiche. I lucani non dimenticano chi ha usato la Basilicata solo a fini personali”. Così in una nota il capogruppo di FdI Basilicata Tommaso Coviello e candidato alla Camera dei Deputati tra le fila di FdI per il collegio plurinominale.

Lascia un commento: