Saranno 20 i cortometraggi che questa sera verranno proiettati a Potenza nel Cineteatro Don Bosco, Piazza Don Bosco, in occasione della Weekly Competition di Cinemadamare Basilicata. I registi che nell’ultima settimana hanno girato i loro film su tutto il territorio di Potenza, oltre che dall’Italia (7), provengono: 3 dall’Uruguay, 2 dal Canada, 2 dall’Argentina, 1 dagli Stati Uniti, 1 dalla Francia e Indonesia, 1 dal Messico, 1 dalla Bulgaria, 1 dall’ Albania, 1 dallo Zimbabwe e Sud Africa, 1 dal Libano,1 dal Portogallo, 1 dalla Repubblica Ceca, 1 dal Cile, 1 dall’Olanda.

La città di Potenza, in qualità di tappa storica di Cinemadamare Basilicata e durante la sua ventesima edizione, è diventata il set dei film di 60 giovani cineasti di Cinemadamare, provenienti da oltre 45 paesi diversi, di tutti i continenti per l’undicesima settimana del Campus, che viaggia in tutta Italia.

Attesi tutti i turisti e i cittadini potentini che questa sera potranno finalmente assistere ai film girati nell’ultima settimana all’interno del capoluogo lucano, in cui registi, attori, fonici e direttori della fotografia hanno creato molti set cinematografici a cielo aperto a partire da giovedì 25 agosto.

I giovani autori italiani e stranieri sono stati iper-ispirati da un luogo così pregno di storia e suggestione. I cineasti hanno utilizzato nei loro lavori le zone caratteristiche e d’impatto, con dei risultati oltre ogni aspettativa, sfruttando al meglio le bellezze che la città lucana ha da offrire e, come nelle scorse edizioni, i potentini hanno dato la loro più completa disponibilità, aiutando a procurare dalle cose più complesse come case, ristoranti, piscine, fino a quelle più basiche necessarie per la realizzazione dei cortometraggi.

I cineasti partecipanti alla Kermesse hanno avuto modo di girare in ogni angolo di Potenza, dal centro storico, con le sue vie particolarissime che si intersecano tra la Cattedrale di San Gerardo e il Teatro Francesco Stabile, fino alle zone più periferiche, da dove partono le Scale Mobili Santa Lucia, le più lunghe d’Europa, e dove si trova il pittoresco Ponte Musmeci.

Ecco, in dettaglio, i nomi e le nazionalità dei registi che hanno trasformato Potenza in un immenso set a cielo aperto, nell’ultima settimana: Lucia Carmela Martinez, Lucia Fraga e Victoria Castro dall’Uruguay, Christian Bunea e Marie Guimond Simard dal Canada, Mauro Henriquez e Stefano Cacciavillani dall’Argentina, Pascal Di Betta dagli Stati Uniti, Aretha Iskandar da Francia e Indonesia, Ernesto Campoy dal Messico, Anna Papazova dalla Bulgaria, Mateo Çili dall’Albania, Faith Riyano dallo Zimbabwe e Sud Africa, Hala-Jo Aoun dal Libano, Rute Pereira Duarte dal Portogallo, Valeria Recmanova dalla Repubblica Ceca, Augustin Munoz dal Cile, Steven Kemps dall’Olanda. Gareggiano invece per l’Italia: Teresa Potenza, Andrea Flora, Sara Serinelli, Lorenzo Baldi, Brando Di Placido e Tobias Cornia.

Tutti i filmmaker hanno risposto positivamente agli stimoli della città, che ha ispirato moltissime sceneggiature originali, che renderanno la competizione ancora più avvincente. La grande varietà di location che la città lucana è stata in grado di regalare, con il suo groviglio di strade nel centro storico che va a contrastare con la più comune urbanità della zona periferica, ha permesso ai giovani filmmakers della Kermesse di realizzare di lavori a dei livelli mai visti in precedenza, con grande soddisfazione del Direttore di Cinemadamare Basilicata Franco Rina e dello Staff del Campus.

L’appuntamento è per oggi giovedì 1° settembre alle ore 21:00 presso Cineteatro Don Bosco, Piazza Don Bosco, per una coinvolgente sfida e un susseguirsi di film dai generi più disparati, dallo sperimentale al drammatico, dall’azione alla commedia.

Lascia un commento: