L’azienda materana, con sedi anche a Potenza, Bari e Milano, gioca un ruolo di primo piano a livello nazionale ed internazionale nei settori delle ricerche di mercato, contact center, formazione e comunicazione

Un’azienda 100 per cento lucana, che nasce nei Sassi di Matera venti anni fa e che oggi gioca un ruolo importante a livello nazionale nel settore dei contact center, delle ricerche di mercato, della formazione e dei servizi di comunicazione.

Circa 1.100 dipendenti di cui il 75 per cento donne con un’età media di 39 anni e un’anzianità di servizio di dieci anni. Il Consiglio di Amministrazione, tutto al femminile, testimonia l’impegno dell’azienda per una cultura inclusiva e l’equilibrio di genere. Non sono rari i casi di chi, partito dalla cuffia, oggi dirige una commessa.

Tra le tante certificazioni conseguite – da quella per la salute, la sicurezza sul lavoro, la gestione ambientale – Datacontact vanta anche la certificazione Diversity & inclusion che certifica la parità di genere all’interno dell’azienda.

Datacontact nasce nel 2001 ma solo quest’anno, causa Covid, ha potuto festeggiare il suo ventennale. Quella dell’azienda materana, con sedi anche a Potenza, Bari e Milano, è una storia fatta di intuizioni, formazione continua, cambiamento e innovazione. Un cammino fatto di tanti successi e momenti più difficili, di capacità di ripensarsi di fronte alle sfide del mercato, ma soprattutto fatto di persone e di professionalità che sono cresciute e che hanno saputo cogliere le sfide trasformandole in numeri e risultati.

Laura Tosto, Presidente e Amministratrice delegata di Datacontact, ci racconta storia e mission di un’azienda materana con una posizione di primo piano tra i players nazionali ed internazionali.

Ascolta il podcast<https://open.spotify.com/episode/6Wlp0xtWOfSKFt4ceibGjA>.

Link al podcast: https://open.spotify.com/episode/6Wlp0xtWOfSKFt4ceibGjA

Lascia un commento: