La sesta edizione del Premio Rabatana si svolgerà domenica 7 agosto alle 21.00 in piazza Maria Santissima d’Anglona di Tursi. Il Premio, istituito anche alla luce della proposta di candidatura a Patrimonio dell’Unesco del borgo tursitano da parte del governo regionale
nel 2017, verrà conferito a coloro che si sono contraddistinti nel portare in alto il nome della città in vari ambiti.

La serata sarà condotta dalla giornalista Annamaria Sodano e del giornalista Antonello Lombardi e vedrà salire sul palco personalità del mondo della cultura, dell’arte, dell’associazionismo e della cooperazione internazionale oltre che dello spettacolo.

Il riconoscimento sarà conferito al Dott. Michelangelo Tagliaferri, Fondatore e Responsabile Scientifico di Accademia di Comunicazione – Fondazione di Milano; alla Dott.ssa Concetta Rondinelli, economista presso il Dipartimento di Economia e Statistica della Banca d’Italia, dove è responsabile del settore analisi del ciclo economico presso il Servizio
Congiuntura e Politica Monetaria, al magistrato Mirella D’Elia giudice presso il tribunale di Bari e Referente della buona prassi conciliativa, all’Ing. Salvatore Gulfo, ideatore e promotore del progetto Tursi Digital Nomads, al cibofobo pentastellato lucano Federico Valicenti, all’artista contemporaneo pittore, scultore e incisore Salvatore Sebaste , al servitore dello Stato e presidente dell’associazione “Agenti di Polizia Locale del
Basso Sinni e Metapontino”, costituita nel 2020 Salvatore Tufaro.

Durante la serata verranno conferiti anche altri riconoscimenti quali il Premio Taverniti, dedicato al compianto giornalista direttore di Rai Basilicata al giornalista lucano Filippo D’Agostino, il Premio Francesco Gallicchio, pluripremiato poeta tursitano alla poetessa Rosa Gialdino, il Riconoscimento alla memoria di Antonio Rondinelli, cultore locale scomparso
qualche anno fa, alla famiglia e il premio Faustino Somma, dedicato all’illuminato imprenditore lucano che ha segnato il cammino industriale della sua terra con una visione profonda e lungimirante della nostra Basilicata.

Un encomio solenne verrà conferito per al C.le Magg. Sce. Antonio Salerno per il lavoro svolto nell’arma a servizio dello Stato. Il riconoscimento verrà ritirato dalla famiglia del militare.

Fitto il parterre di ospiti, in rappresentanza del mondo delle istituzioni, dell’economia e della cultura, che giungeranno nella Città di Pierro per ammirarne la sua bellezza ed il suo fascino in maniera determinante per il suo rilancio e la sua valorizzazione.

Un grande momento di cultura volto a promuovere le eccellenze territoriali e l’intera Città di Tursi per la definitiva consacrazione del patrimonio storico, artistico e culturale della Città che ha dato i natali al poeta Albino Pierro.

Lascia un commento: