Enrico Bianco vince la sfida elettorale della terza città più importante della Basilicata e diventa il nuovo Sindaco di Policoro. Un risultato netto conquistato dal candidato espressione del Centrodestra con 5173 voti ottenuti dopo il ballottaggio contro lo sfidante Nicola Lopatriello, che ha portato a casa “solamente” 3242 preferenze.

Il risultato elettorale è senza dubbio la vittoria di Bianco, del suo credo e della sua squadra, un team fatto da 4 liste che hanno ottenuto un ottimo risultato nel primo turno e che sicuramente lo hanno sostenuto anche nel ballottaggio.

Dai dati registrati, tra il primo ed il secondo turno, Bianco ha confermato il proprio trend conquistando addirittura altri ben 452 voti rispetto alla votazione del 12 giugno, distanziando di 2000 preferenze il competitor Lopatriello che ha perso per strada più di 400 voti.

Un risultato per Lopatriello che testimonia il fatto di non essere riuscito a intercettare i desideri della popolazione che non era andata a votare nel primo turno. Ma non è solo questa una delle analisi da fare nel post voto. Il dato che inevitabilmente emerge è che Lopatriello ha perso anche progressivamente il voto tra i suoi che in parte potrebbero aver votato Bianco.

E gli elettori del terzo classificato, quelli di Marrese per intenderci, non hanno inciso sulla sfida, confermando di fatto la linea dettata dall’ex vice sindaco, cioè quella dei non apparentamenti e del voto libero.

Bianco stravince la campagna elettorale portando un messaggio nuovo, civico, fresco, anche dirompente ma sicuramente di “rottura” dei precedenti schemi: la sua affermazione sullo scranno più alto del Palazzo di città policorese è senza dubbio il definitivo tramonto dell’idea partitica della politica, un tramonto che era nell’aria anche nei dati delle ultime amministrative ma che qui prede una forma sempre più definita.

E’ la sconfitta della Sinistra, quella che prima non si presenta alla competizione (per paura di fare una brutta figura) e che poi viene richiamata dalle alte sfere per votare Lopatriello. Nemmeno le chiamate arrivate da Roma, Potenza e Matera hanno potuto arginare la slavina della coalizione di Bianco che si stava per abbattere sulla città.

E’ una parziale sconfitta anche dei partiti di Centrodestra che sono sempre stati indicati ai margini del progetto dallo stesso candidato e poi Sindaco, Enrico Bianco. L’ex delfino di Rocco Leone ha sempre ribadito, nelle interviste e nei comizi, la gratitudine ai partiti di Lega, dove ha vinto la linea segnata dal senatore Pasquale Pepe, e Fratelli d’Italia ma ha sempre tenuto a precisare quanto il suo progetto per Policoro fosse “civico” e non politico.

Per questo che la vittoria di Bianco a Policoro oggi potrebbe rappresentare un dato regionale o, addirittura, italiano e non solo locale. E’ la vittoria del civismo sui Partiti, è la vittoria del nuovo sul “vecchio”. E’ la rivincita dei figli sui propri padri.

scrivici@ilcorrierelucano.it

Lascia un commento: