La corte dei Conti di Basilicata attraverso una nota ha diffidato l’Amministrazione Comunale di Montalbano Jonico sulla gestione economica finanziaria dell’ente relativa al bilancio del 2018. La notizia non ci sorprende perché, da oltre un anno, solo e soltanto la Lega Salvini di Montalbano aveva espresso perplessità sulla gestione del bilancio comunale ed in particolare sul continuo ricorso all’anticipazione di cassa. Per queste ragioni siamo alquanto preoccupati per il futuro della nostra città. Uscire dal piano di riequilibro e sprofondare nel dissesto finanziario sarebbe davvero catastrofico e le maggiori conseguenze ricadrebbero su ogni singolo cittadino. C’è da dire che sul risanamento dei debiti l’Amministrazione Comunale a guida Marrese ha costruito un po’ tutte le sue fortune elettorali. Al momento, però, al di là dei facili e pretestuosi proclami i nostri amministratori non hanno raggiunto ancora l’obiettivo, cioè quello di uscire dal piano di riequilibro entro il 2020, così come decantato più volte dall’assessore al ramo.

Ci aspettiamo immediata chiarezza da chi oggi governa la città. Di questa situazione bisogna tempestivamente informare il consiglio comunale così come voluto dalla Corte dei

Conti ma ci aspettiamo che, in tempi rapidi, l’Amministrazione Comunale venga in piazza a rendicontare su ciò che sta accadendo.

Ovviamente se il bilancio di Montalbano presenta degli squilibri è da ascrivere a gestioni poco allegre e lungimiranti almeno da trent’anni a questa parte.

Di certo alcuni ex amministratori scesi in piazza qualche sera fa non possono essere credibili quando parlano di debiti poiché durante le loro gestioni hanno prodotto atti amministrativi che hanno creato squilibri di bilancio come il continuo ricorso a mutui presso la cassa depositi e prestiti o non dando adeguata copertura finanziaria a transazioni da loro stessi eseguite.

Ecco perché la Lega Salvini Premier di Montalbano è l’unico partito politico che può affrontare senza remore queste argomentazioni poiché al suo interno (volutamente) non ha nessun esponente di amministrazioni comunali passate che sono state in gran parte esempio di mala gestio.

Urge più che mai un rinnovamento del centro destra montalbanese che impone la rottamazione politica di tutti coloro che hanno gravi responsabilità amministrative del passato.

Nell’ottica di scongiurare, a tutti i costi, l’arrivo del dissesto finanziario siamo disponibili a dialogare con qualsiasi forza politica ed amministrativa nel supremo interesse di Montalbano e dei montalbanesi.

Il dirigente regionale Lega Salvini Premier
Gabriele PROPATI

Lascia un commento: