Riceviamo e pubblichiamo il comunicato stampa del consigliere comunale di Policoro, Benedetto Gallitelli sull’attuale situazione politica dopo le note vicende dell’ultimo Consiglio municipale. La maggioranza a sostegno del sindaco Enrico Mascia, prima supportato dal gruppo del Pd e da tre consiglieri vicini all’ex vice sindaco Gianluca Marrese, è rimasta orfana in questi giorni proprio di questi ultimi tre rappresentanti civici che, al momento si professano indipendenti. Voteranno ogni singolo provvedimento o punto all’ordine del giorno in base “a ciò che pensano” e non per seguire linee di coalizione. E se invece la linea che rispetteranno dovesse essere un’altra, cioè quella del “Marrese pensiero”? Ne vedremo delle belle, quando l’assise comunale dovrà pronunciarsi sull’approvazione del Bilancio.

Gallitelli. “Atteso che la politica si evolve, mi sembra normale che un consigliere comunale possa anche decidere di aderire a partiti, gruppi civici o altre organizzazioni, ma mi sembra una esagerazione il comportamento della consigliera Carretta e non solo, che in quattro anni hanno dichiarato di appartenere a quattro gruppi politici diversi (PD – LEU- Futuro Comune- Autonomia). La loro inquietudine certamente è stata condizionata e strumentalizzata dall’ex vice sindaco che ha anteposto i propri interessi-carriera a quelli della collettività. Le conseguenze di questi opportunismi politici sono emerse nel consiglio comunale scorso dopo la comunicazione del Sindaco sulla nomina della nuova giunta comunale, che ci hanno visti, mio malgrado, spettatori di uno scontro politico inqualificabile.

Oggi ci troviamo di fronte a due verità, quella di un ex vice sindaco che dopo aver spadroneggiato per circa quattro anni, nel governo della città, provocando di fatto cinque crisi politiche che, pur di restare in sella, con una disinvoltura degna dei migliori attori di teatro ha indossato con alcuni consiglieri comunali giacche di colore diverso, creando uno spettacolo politico indecoroso.

Questo pseudo amministratore che tra l’altro parla di connivenza tra pezzi della minoranza e la maggioranza, dopo tanti anni di impegno politico diretto non ha compreso che le Istituzioni sono credibili se c’è moralità politica e non l’innamoramento del potere, che è l’errore più grave che si possa fare in politica. L’altra verità è quella del Sindaco Mascia, il quale nell’ultimo consiglio comunale ha ribadito che la partita con il suo ex vice sindaco, si è giocata sul piano della lealtà. Quindi venuto meno il rapporto di fiducia, Mascia ha bocciato sonoramente senza sé e senza ma l’ex vice, con una reprimenda chiara, bollandolo come una persona politicamente inaffidabile.

Ritengo che la pesante decisione del Sindaco sia scaturita dal tradimento su quanto aveva concordato in precedenza sul finanziamento perso di 5 milioni di euro riguardante il progetto per la rigenerazione urbana.

Purtroppo dopo otto mesi di crisi amministrativa Mascia è ancora prigioniero dei consiglieri Agresti e Carrera, che a tutt’oggi non avendo manifestato concretamente l’appoggio politico, di fatto creano una situazione di grande incertezza, legata anche alla mancata approvazione del bilancio con conseguenze amministrative pesanti per la povera gente e per le famiglie meno fortunate che hanno urgente bisogno di provvedimenti a sostegno dei propri cari, ricordando che i tempi della politica non coincidono con le esigenze dei cittadini”.

Benedetto Gallitelli Consigliere Comunale – Rappresentante Rete Civica Policoro

Lascia un commento: