Battendo in trasferta per 1-5 la  Fortitudo San Tarcisio, il Match Point si aggiudica matematicamente con una giornata di anticipo il campionato di Eccellenza femminile ed è promossa in serie C.  Vittoria esterna anche per il Potenza (1-3) ai danni del Matheola grazie alla quale le rossoblù rafforzano la seconda piazza in classifica.

Sono questi i risultati al termine della quinta giornata del campionato di Eccellenza Femminile di Basilicata, rientrante nel progetto “Il nostro calcio con Eni”,  che come sempre regala gol ed emozioni grazie all’impegno delle calciatrici e al lavoro svolto dai loro tecnici.

Il match clou di giornata  si è disputato sul terreno di gioco dello stadio “M. Corona” di Rionero in Vulture. Di fronte  Fortitudo San Tarcisio e il Match Point in una gara che, in caso di vittoria della capolista, poteva valere la promozione in serie C con un turno di anticipo. Occasione che le calciatrici allenate dal tecnico Giuseppe Lanzolla non si sono fatte sfuggire disputando una gara gagliarda e spumeggiante senza cali di tensione dal primo all’ultimo minuto di gioco. La vittoria, meritata e ampia anche nello score, ha evidenziato, ancora una volta, la bontà di un organico che, fin dalla prima giornata di campionato, ha sempre regalato gioco di buona fattura grazie ad un centrocampo di qualità, una difesa arcigna e un attacco che ha trovato in Fiore una fantastica  finalizzatrice. La Fortitudo San Tarcisio, come sempre alle prese con un organico ridotto, ha cercato di arginare le avversarie fino a quanto ha potuto. Poi le differenze tecniche e di gioco sono uscite fuori, soprattutto, nella seconda frazione di gioco e la capolista ha dilagato andando a conquistare la vittoria di giornata e quella promozione in serie C che è stato il giusto premio per una cavalcata fantastica. Le reti nel primo tempo sono state di Dioniso (35’p.t.) e di Viglioglia (40’p.t.). Nella ripresa la goleada del Match Point porta le firme di  Dionisio (3’s.t.), Cornacchia (8’s.t.), Fiore (30’s.t.) e Quattromini (43’s.t.). Alla fine grande festa per la capolista le cui calciatrici hanno indossato una maglietta celebrativa che i dirigenti del Match Point hanno regalato anche al presidente del CR Lnd Basilicata Piero Rinaldi presente allo stadio insieme al consigliere Domenico Ciaglia. Più che giustificato l’entusiasmo del tecnico del Match Point a fine gara.

La città di Matera ritorna in serie C dopo alcuni anni – afferma Giuseppe Lanzollagrazie ad una squadra femminile di calcio a 11 che ha centrato l’obiettivo con pieno merito evidenziando, su qualunque campo, un gioco di buon livello e un potenziale importante dal punto di vista realizzativo. La gara contro la Fortitudo San Tarcisio è stato l’ennesimo esempio. Una partita dominata dall’inizio alla fine con un punteggio che poteva essere molto più largo se non fosse stato per le parate del portiere rionerese. Siamo veramente contenti per quanto fatto finora e per la promozione conquistata. Adesso, nell’ultima giornata di campionato, lascerò spazio a quelle calciatrici che ne hanno avuto meno finora in modo che anche loro possano mettersi in mostra e partecipare, ancora di più, ad una vittoria che è di tutta la squadra”.

La vittoria come anche la promozione ottenuta dal Match Point è più che meritata – sostiene l’allenatore dalla Fst Canio Di Lucchio-. Il loro organico è ottimo dal punto di vista tecnico e lo si è visto in campo. Onore a loro per l’obiettivo conquistato. Noi abbiamo pagato, come sempre, un organico ridotto all’osso e dobbiamo dire grazie al nostro portiere se la sconfitta non è stata ancora più pesante nel punteggio. Adesso l’obiettivo è concludere nel migliore dei modi il campionato magari conquistando un successo nell’ultima gara rimasta”.

Nell’altra gara di giornata si sono trovate di fronte il Matheola e il Potenza che si sono date battaglia fin dai primi minuti di gioco. La gara è stata avvincente con le due squadre che hanno evidenziato belle trame di gioco e numerose conclusioni a rete. Nel primo tempo il Potenza è andato in vantaggio con Cillis alla mezz’ora grazie una conclusione di destro che si è infilata alla sinistra del portiere di casa. Il pareggio del Matheola è giunto al 20’ della ripresa con Sisto abile a finalizzare un’azione in verticale. Le rossoblù non ci stanno ed aumentano il forcing  nella metà campo delle materane.  E al 33’ passano in vantaggio grazie a Caivano che, dopo aver raccolto un cambio di campo di Sassone, supera il portiere avversario con una conclusione a fil di palo. Il Matheola cerca di reagire, ma pochi minuti dopo (40’s.t.) colpisce ancora con Garzillo che, dopo un dribbling in area, mette in rete con un preciso rasoterra.

Nonostante la sconfitta sono soddisfatta della gara che abbiamo disputato – dichiara l’allenatrice del Matheola Stefania Di Lena. La partita è stata, a mio avviso, equilibrata. Poi, nella ripresa,  è venuta fuori la maggiore qualità anche in termini numerici del loro organico con una panchina lunga che noi non abbiamo. Una gara che, tuttavia, è servita alla squadra per proseguire quel percorso di crescita che, fin dall’avvio, è stato sempre il nostro vero ed unico obiettivo”.

E’ stata una partita ben giocata dalle due squadre – commenta il tecnico del Potenza Pietro Polinocon tante azioni da rete e ottime giocate. Alla fine siamo riusciti a portare a casa una vittoria meritata per la gran mole di gioco espressa e le diverse palle gol create. Volevamo vincere e ci siamo riusciti grazie alla nostra tenacia. Un successo importante che rafforza la nostra posizione in classifica”.

Lascia un commento: