Riceviamo e pubblichiamo il comunicato stampa di Enzo Ritorti, segretario cittadino di Fratelli d’Italia Pietragalla, dedicato alla situazione di incuria ambientale nel comune

“Diversi cittadini Pietragallesi in questi giorni ci hanno segnalato situazioni di erba molto alta e anche incuria del verde in alcuni tratti del paese, lungo strade e marciapiedi della pubblica viabilità dove la situazione non sembra affatto delle migliori, occorre a nostro avviso adottare altre “politiche” di intervento.

Una diversa pianificazione che consenta di espletare il servizio del taglio dell’erba e delle potature al fine di renderlo più puntuale ed efficiente per garantire il decoro e la pulizia di tutte le aree verdi pubbliche. Una situazione che non porta bene al paese poichè l’erba alta può determinare un rischio per quelle persone che soffrono di allergie con conseguenti crisi respiratorie che in questo periodo non possono permettersi di ricorrere alle cure sanitarie ospedaliere in questa situazione di emergenza dove i medici sono impegnati nell’assistenza delle persone colpite dal Covid-19. Non solo, può creare anche problemi di tipo sanitario a causa di insetti e di tutti gli animali che vi si annidano e problemi anche alla circolazione di pedoni e veicoli, riducendo la visibilità in prossimità di strade e vicoli.

Sicuramente ad oggi alcune zone, a differenza delle precedenti Amministrazioni, vengono curate, dal personale (Rmi) del progetto “Paese Pulito”.

I soldi messi a disposizione per il taglio erba (6000 €) sembrano “sufficienti”, ma qualcuno dimentica che nel precedente capitolato con la ditta appaltatrice, che si occupa della raccolta dei rifiuti urbani sul territorio di Pietragalla, gli era stato assegnato il compito del servizio di sfalcio dell’erba!

Dal 2016 ad oggi il servizio costa circa 73.500€ in più e chissà perchè sono scomparse alcune voci dal capitolato (rep. 2025 del 13/02/2020 e successivi) :

1. Servizio informativo telefonico denominato “Numero Verde”e servizio informativo front office denominato “Ecosportello” ;

2. L’Amministrazione aggiudicatrice si riserva la facoltà di poter affidare mediante procedura negoziata, all’applatatore del servizio principale: i servizi complementari non compresi nel capitolato, ma che per circostanze impreviste, siano diventati necessari per assicurare il servizio all’utenza;

3. L’Appaltatore è tenuto a svolgere i servizi di spazzamento (incluso taglio erba per i vicoli e nelle zone pavimentate).

L’Amministrazione eviti di fare annunciazioni fantastiche e fantasiose, per distogliere l’attenzione dei cittadini. Una situazione assurda, che i cittadini disapprovano e stigmatizzano questo comportamento, ma spiegabile solo con il pressapochismo e l’inadeguatezza di questi amministratori. Si può continuare ad andare avanti in questo modo? Le tasse i cittadini le pagano, i tanti problemi del territorio devono essere affrontati e al tempo stesso bisogna rendere puliti e ordinati i suoi angoli”.

Enzo Ritorti, Segretario cittadino di Fratelli d’Italia Pietragalla

 

 

 

Lascia un commento: