Riceviamo e pubblichiamo il comunicato stampa di Giuseppe Callà, segretario cittadino di Fratelli d’Italia Policoro.
Fratelli d’Italia dice No all’ipotesi di allocare il deposito nazionale delle scorie nucleari in Basilicata, dopo la pubblicazione da parte della Sogin della carta delle aree potenzialmente idonee (CNAPI)che individua ben 17 siti lucani tra 67 che saranno oggetto della consultazione pubblica con i territori, e si mobilita promuovendo una raccolta firme a sostegno di una petizione.
Da Giovedi 14 gennaio dalle 17 alle 19:30 e da Domenica 17 gennaio dalle 9:30 alle 12:00 e dalle 17 alle 19:30 in piazza Eraclea di Policoro, Fratelli d’Italia chiederà di esprimere con forza il fermo diniego rispetto al materializzarsi a 17 anni dalla straordinaria prova di orgoglio e di passione offerta dai lucani lo spettro della riproposizione di una scelta che mortifica vocazioni e sogni di una terra che ha nell’agricoltura, nel turismo e bella bellezza dei paesaggi il suoi tratti distintivi e che una politica miope, disattenta di un governo inadeguato calpesta con scelte dissennate.
E’ il momento di fare appello all’orgoglio, alla passione civile, con atto d’amore per le giovani generazioni, per chi sceglie di pianificare il suo futuro nella nostra terra, affidandole aspirazioni, ansie e sogni nonostante le grandi difficoltà e i ritardi strutturali che la caratterizzano.
Fratelli d’ Italla è pronta nel pieno rispetto del momento delicato che il paese attraversa e delle prescrizioni richieste dal contenimento della diffusione della pandemia , a manifestare nelle prossime settimane la propria opposizione a siffatta ipotesi in tutte le forme e le modalità, animata dall’amore incondizionato per una terra meravigliosa.

Lascia un commento: