Riceviamo e pubblichiamo il comunicato a firma dei consiglieri di centrosinistra al comune di Potenza Bianca Andretta, Angela Blasi, Roberto Falotico, Francesco Flore, Angela Fuggetta, Rocco Pergola, Pierluigi Smaldone e Vincenzo Telesca, in merito al No all’eventuale deposito nucleare in Basilicata.

“Apprendiamo oggi della pubblicazione della mappa nazionale delle aree potenzialmente idonee per la costruzione del nuovo deposito nucleare che si svilupperà su scala nazionale.

All’interno della mappa presentata da Sogin, vengono indicate addirittura 8 aree potenzialmente idonee. Si tratta di Oppido Lucano, Genzano di Lucania, Matera, Irsina, Acerenza, Bernalda, Montescaglioso e Montalbano Jonico.

Per quanto ci riguarda, è fin troppo ovvio ribadire il nostro irremovibile NO a qualsiasi incursione di questa natura all’interno del territorio lucano.

La nostra Regione ha già pagato e sta ancora pagando un prezzo altissimo in termini di sfruttamento del territorio, conseguenze per l’ecosistema e per la salute dei cittadini.

La Basilicata NON è disponibile nemmeno a sentir parlare di nuovi depositi scorie.

I Lucani sono pronti a tornare in piazza per difendere il proprio futuro, come già accadde nell’Autunno del 2003.

Indipendentemente dal colore dei governi, su questo tema è impossibile anche soltanto discutere.

Siamo convinti del fatto che non sarà difficile arrivare ad una posizione unitaria del consiglio comunale e della Città di Potenza al fine di opporsi con ogni mezzo ad ogni ipotesi di ubicazione del deposito nazionale di scorie radioattive all’interno del suolo lucano”.

 

Lascia un commento: