“Secondo quanto riportato sul C.U. n.5 del 29 luglio, il CR Basilicata aveva disposto la dilazione dei pagamenti relativi alla partecipazione ai campionati in quattro rate da pagare all’atto dell’iscrizione e poi, successivamente, entro il 16 novembre, 21 dicembre e 21 febbraio.

Aderendo alla facoltà concessa dalla LND, con pubblicazione sul C.U. n.31 del 28 ottobre, il CR Basilicata ha fatto slittare detti termini rispettivamente al 23 dicembre, 31 gennaio e 28 febbraio.

Tale decisione è stata adottata nell’esclusivo interesse delle Società, con l’intento di concedere un tempo maggiore per consentire il perfezionamento dei pagamenti.

Naturalmente, condizione necessaria, in primo luogo, è quella che riprendano i campionati attualmente sospesi o che abbiano inizio quelli ancora non avviati.

Dispiace fortemente che una decisione presa unicamente in favore delle Società, già fortemente penalizzate in questo delicatissimo momento storico sconvolto dall’emergenza epidemiologica, possa essere strumentalizzata da qualcuno al punto da ribaltarne il significato.

La Lega Nazionale Dilettanti e, conseguentemente, il CR Basilicata studiano e continueranno a studiare sempre nuove iniziative con l’intento di aiutare il mondo del calcio che patisce così tante difficoltà”.

Pietro Rinaldi

Lascia un commento: