Un uomo ha perso la vita in una fabbrica della zona industriale di Tito (Pz) precipitando da un capannone dismesso della ex EDL mentre effettuava lavori di bonifica dall’amianto. L’operaio, quarantasettenne, originario di Ferrandina (Mt), lavorava per una ditta campana. Inutile l’arrivo dell’elisoccorso del 118 Basilicata: i sanitari hanno solo potuto constatare la morte.

IL COMMENTO DEL SINDACO DI TITO, GRAZIANO SCAVONE

“Purtroppo anche oggi, a pochi giorni dalla giornata nazionale delle vittime sul lavoro, registriamo un nuovo incidente mortale nella nostra area industriale – commenta il sindaco di Tito Graziano Scavone – La sicurezza sui luoghi di lavoro rimane una problematica serissima da affrontare con strumenti più incisivi che vadano a rafforzare le azioni di sistema, tanto a beneficio dei lavoratori che dei datori di lavoro. Alla famiglia della vittima va il cordoglio dell’Amministrazione comunale di Tito“.

Lascia un commento: