Una sanzione amministrativa da 400 a 1.000 euro per chi non indossa la mascherina anche all’aperto.

È quanto prevede l’ordinanza n. 35 firmata ieri dal presidente della Regione Basilicata, Vito Bardi. Nell’ordinanza è anche scritto che “nei casi in cui la violazione sia commessa nell’esercizio di un’attività di impresa, si applica altresì la sanzione amministrativa accessoria della chiusura dell’esercizio o dell’attività da 5 a 30 giorni” e che “in caso di reiterata violazione” la sanzione amministrativa “è raddoppiata e quella accessoria è applicata nella misura massima”.

Oltre che all’aperto, l’uso della mascherina “è obbligatorio anche nei luoghi chiusi accessibili al pubblico, compresi i mezzi di trasporto, e negli spazi di pertinenza dei luoghi e dei locali aperti al pubblico”.

“Ne sono esclusi i bambini al di sotto dei sei anni, le persone con forme di disabilità non compatibili con le mascherine e chi pratica attività motoria e sportiva”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui