E’ stata un grande successo la cerimonia di premiazione della seconda edizione del concorso di poesie “innANZItutto- versi in vernacolo e poesia nel borgo”- organizzato dall’Associazione Culturale “L’Alternativa” e svoltasi ad Anzi nella suggestiva Piazza Dante Alighieri.

Il concorso è stato vinto dalla poetessa Teresa Rosito di Scanzano Jonico con la poesia “Borgo Antico” per la sezione A in italiano e dal poeta Giuseppe Modica di Ragusa per la sezione B in vernacolo con la poesia “Anni appassuluti”.

Al secondo posto delle poesie dialettali si è piazzato un altro siciliano, Sergio D’Angelo di Chiaramonte Gulfi (RG) con “Tanciccia ri mia” ed al 3° si è classificato Felice Mastropietro di Gravina in Puglia (BA) con ” Stamme a sende uagnungidde”, mentre nella graduatoria dei versi in italiano il 2° posto è toccato a Giuseppe Salvatore di Casali del Manco (CS) con “Notturno su Magli” ed il 3° ad Alfonso Gargano di Salerno con “Rumori del borgo”.

Il premio speciale per la divulgazione delle tradizioni popolari e della lingua anzese è stato assegnato a Savino Cilibrizzi  con ” Ccé ssòrtǝ…”, mentre due premi speciali della giuria sono stati attribuiti a Giuseppe Sarli, originario di Anzi ma residente a Casier (TV), per la lirica “Anzi….. innANZItutto” ed ad Alfredo Scotti di Ponza (LT) per la poesie dialettale “Turmiento d’ammore”.

La partecipazione al concorso ha coinvolto poeti provenienti dall’intero Mezzogiorno d’Italia, Sicilia compresa, oltre che dal Lazio.
Molto apprezzati gli inframmezzi musicali di Giuseppe Rivelli, talentuoso musicista locale, e la declamazione di alcune poesie aventi ad oggetto la Val Camastra da parte del poliedrico artista Vincenzo Petrone.

Autentico mattatore della kermesse è stato Giovanni Petruzzi, Presidente dell’Associazione “L’Alternativa” e deus ex machina del concorso, che ha coordinato le varie fasi della manifestazione, alla quale hanno preso parte anche il Sindaco di Anzi, Filomena Graziadei, la sua Vice Mariantonietta Mancino e diversi consiglieri comunali, oltre al Comandante della locale Stazione dei Carabinieri, Maresciallo Rocco De Nicola.

A sovraintendere alla valutazione delle opere in concorso vi è stata una qualificata, autorevole e competente giuria esaminatrice, presieduta dal prof. Vincenzo Pietropinto di Eboli (SA)- scrittore, poeta, conduttore radiofonico ed animatore culturale- e composta, in perfetta parità di genere, da due donne, Nadia Lisanti di Picerno (PZ)- poetessa, insegnante ed interprete LIS- ed Anna Bonomo di Potenza, docente di Lettere e Latino al Liceo Scientifico “G. Galilei” del capoluogo di regione, e da due maschi, Gianni Romaniello di Gravina in Puglia (BA), poeta e IT manager, e Giuseppe Melillo di Bernalda (MT), antropologo e scrittore.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui