Un fitto programma per la sezione di Fidas Rionero, che in collaborazione con l’associazione CHAUTA, del Gruppo di Teatro Sperimentale GTS Lucaniart, la Pro Loco di Rionero ed altre associaizoni locali, è protagonista delle manifestazioni estive della cittadina. La promozione del dono del sangue passa attraverso attività promozionali a 360 gradi che vedono la sezione di Rionero in crescita costante.

“Partecipare alle iniziative culturali e sociali della nostra città”, ha dichiarato Lidia Trama, Presidente di Fidas Rionero, “ci consente di promuovere la cultura del dono in diversi contesti. Siamo sempre attivi sul territorio ed auspichiamo di poter coinvolgere un maggior numero di persone nella donazione del sangue. Vorremmo sempre più giovani presenti in maniera attiva in associazione e continuare l’attività di raccolta come abbiamo fatto anche durante il lock down.

La prossima giornata di donazione a Rionero è il 30 Agosto, ma nel frattempo saremo presenti il 10 Agosto a “La Cena dell’Emigrante”, con una rassegna dedicata alle tradizioni e ai sapori tradizionali rioneresi, in compagnia dei Mood Opera. Il 23 Agosto partecipiamo all’iniziativa “Il paese dei Remigini” in una giornata dedicata ai bambini con laboratori, teatro dei burattini e film. Concludiamo il 30 Agosto, dopo la donazione, con un percorso lungo le vie di Rionero con brani recitati che raccontano la storia del paese, nell’evento “Rionero coast to coast”.

Nel rispetto delle norme imposte dalle restrizioni dovute al Covid, speriamo in una ampia partecipazione”. Le norme anti covid hanno ridotto le attività promozionali estive per le sezioni di Fidas Basilicata, ma rimangono sempre attive le giornate di raccolta e sono continui gli appelli anche tramite i canali social a continuare a donare prima di andare in vacanza. Giornata record per Fidas Irsina che lo scorso 7 Agosto ha consegnato ben 56 sacche di sangue nella giornata di raccolta straordinaria organizzata dal gruppo Fidas Giovani Irsina.

“L’attività del dono del sangue è necessaria affinchè i centri trasfusionali non siamo mai in affanno e possano garantire le attività ospedaliere”, ha dichiarato Pancrazio Toscano, Presidente di Fidas Basilicata, ”invitiamo tutti a rivolgersi alle sezioni delle proprie cittadine per poter effettuare la donazione in sicurezza e seguire le indicazioni dei nostri volontari e del personale sanitario, che continuano con passione e dedizione ad assicurare l’attività di raccolta del sangue e degli emoderivati”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui