La volontà del Mise di includere la strategia di trasformazione digitale negli interventi da finanziare col Recovery Fund incontra il parere favorevole delle Pmi, che vedono nella digitalizzazione delle imprese e della pubblica amministrazione una leva di sviluppo.

Questo è il commento del presidente di Confapi Matera, Massimo De Salvo, alle notizie che giungono dal Ministero dello Sviluppo Economico che dovrebbe inserire il processo di trasformazione digitale nel pacchetto delle riforme da realizzare col Recovery Fund.
Digitalizzazione significa anche semplificazione e maggiore efficienza della macchina amministrativa e connessione dei territori interni e periferici rispetto alle vie dello sviluppo – ha dichiarato De Salvo.

Occorre, tuttavia – precisa il presidente di Confapi Matera – rendere effettivo il diritto di accesso alle reti telematiche prevedendo adeguate infrastrutture di comunicazione su tutto il territorio nazionale. Di pari passo, però, occorre superare non pochi ostacoli culturali che in molti uffici pubblici non hanno consentito allo smart working di dispiegare appieno le proprie potenzialità.

Durante il lockdown molti cittadini, gli studenti e gli insegnanti in primis, hanno sofferto dei problemi di connettività, ma anche le piccole e medie imprese avvertono l’esigenza di superare il digital divide, soprattutto nelle aree interne del Paese, e di avere servizi più efficienti.

Lascia un commento: