“Faccio mia la preoccupazione e l’irritazione espressa ieri in una lettera istituzionale dai sindacati della Fit Cisl in merito alla chiusura delle biglietterie Trenitalia di Maratea e Metaponto”.

E’ quanto dichiara il vicepresidente del Consiglio regionale della Basilicata, Mario Polese di Italia Viva che ricorda: “Il 2 febbraio scorso, come è noto, presentai una interrogazione consiliare in cui chiedevo alla Giunta regionale di porre ogni atto necessario a sospendere la chiusura delle biglietterie delle due località lucane tenendo conto del contratto di
servizio pubblico per il quale la Regione Basilicata elargisce 30 milioni di euro l’anno a Trenitalia.

Ora arrivati a giugno all’apertura della stagione turistica estiva – che già si annuncia particolarmente complicata per gli effetti del Covid 19 – prendiamo atto che nulla è stato fatto sia per evitare disagi ai cittadini che per scongiurare licenziamenti. Insomma nonostante avessimo espresso grande preoccupazione in tempo utile per evitare ‘danni’ la realtà è che la chiusura delle biglietterie delle due importanti località balneari lucane non è stata scongiurata”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui